Categorie
Blog

Radiofrequenza e pavimento pelvico

La radiofrequenza è una terapia cellulare attiva utilizzata in riabilitazione da svariati anni.

I principali effetti terapeutici della radiofrequenza sono i seguenti:

  • biostimolazione, ossia la rigenerazione di tessuti danneggiati e/o deficitari
  • vascolarizzazione dei tessuto sia muscolari che connettivali, ottimale per migliorare l’idratazione e la funzionalità attiva dei tessuti
  • miorilassante, ottimale per risolvere contratture e riportare alla corretta funzionalità muscolare.

Negli ultimi anni a seguito di studi scientifici specifici la radiofrequenza ha iniziato ad essere utilizzata anche nelle disfunzioni del pavimento pelvico e trova numerose possibilità di utilizzo:

  • Nelle disfunzioni quali incontinenza e prolasso migliora i tessuti muscolari e connettivali di sostegno garantendo un miglioramento dei sintomi.
  • Nel post parto e nelle lesioni perineali è efficace per ripristinare i tessuti e risolvere cicatrici e dolore
  • Nell’atrofia vulvovaginale da menopausa ripristina la qualità dei tessuti e la lubrificazione vaginale
  • Nelle sindromi infiammatorie e dolorose del pavimento pelvico coadiuva il processo di riparazione tessutale e di gestione dell’infiammazione

QUALI SINTOMI DEL PAVIMENTO PELVICO BENEFICIANO DELLA RADIOFREQUENZA?

  • infiammazione
  • dolore pelvico cronico
  • secchezza vaginale
  • incontinenza urinaria
  • post-parto
  • prolasso
  • esiti chirurgici in zona pelvica
  • dolore ai rapporti
  • cicatrici in zona pelvica

La radiofrequenza è una possibilità terapeutica sicura ed efficace; è fondamentale però che venga utilizzata all’interno di un piano terapeutico specifico e personalizzato sul paziente da medici o fisioterapisti adeguatamente formati nell’utilizzo della tecnologia.

All’interno del mio ambulatorio mi avvalgo di Indiba, una tecnologia d’avanguardia, con percorsi formativi specifici e di altissimo livello.

Se vuoi maggiori informazioni sull’utilizzo della radiofrequenza in relazione a un sintomo di cui soffri puoi contattarmi qui.