Respirazione

La respirazione è una delle funzioni principali del nostro corpo. Ci garantisce l’ossigeno per la vita e prende parte a diverse altre funzioni del nostro corpo, quali quella intestinale e posturale.

Le fasi della respirazione si dividono in inspirazione ed espirazione. Mentre la inspirazione è gestita principalmente dall’attività del muscolo diaframma, la espirazione è un fenomeno passivo; entrano in gioco dei muscoli quando è richiesta una espirazione forzata (trasverso dell’addome, obliqui dell’addome).

I diversi tipi di inspirazione

La inspirazione può dividersi in tre blocchi principali

  • diaframmatica: gestita principalmente dal diaframma, in quale scendendo in cavità addominale permette l’ampliamento delle basi polmonari e l’ingresso di aria.
  • costale: oltre al diaframma vede l’attivazione degli intercostali esterni che aprono le coste lateralmente permettendo di incamerare più aria.
  • toracica: è una respirazione che coinvolge maggiormente i muscoli inspiratori accessori quali STM, scaleni, pettorali e dentato. Espande maggiormente la parte toracica dei polmoni; si attiva fisiologicamente quando ho bisogno di più ossigeno circolante come ad esempio durante lo sforzo fisico.

Quale è la respirazione corretta?

Non esiste una respirazione corretta, ma esiste quella giusta per il tipo di attività che dobbiamo svolgere.

Se siamo seduti davanti ad un pc in ufficio o sulla metro, è sufficiente la respirazione diaframmatica; è quella sufficiente a supportare la nostra vita quotidiana.

La discesa del diaframma nell’addome coadiuva infatti altre funzioni fondamentali per il nostro corpo:

  • permette una miglior motilità intestinale (crea un massaggio peristaltico sul colon trasverso)
  • collabora con il pavimento pelvico per la gestione delle pressioni intraddominali
  • attiva la pompa vascolare di ritorno del sangue al cuore
  • interviene sul sistema nervoso autonomo per regolare i livelli di stress

Se invece non utilizziamo questo tipo di respirazione nella vita quotidiana ma respiriamo con il torace, perdiamo le funzioni che abbiamo appena espresso e incorriamo nei “blocchi” di diaframma, ossia in contratture del muscolo diaframma da scorretto utilizzo.

Altresì invece se devo affrontare una sessione di allenamento, sarà normale andare ad utilizzare tutti i volumi respiratori per avere più ossigeno circolante.

Ecco un video in cui parlo di questo

Hai domande o vuoi sapere se stai respirando al meglio?

Seguimi nei prossimi video o chiedimi una consulenza

Condividi l'articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Dott.ssa Chiara Fabbri

Sono una fisioterapista con il pallino per la salute ed il benessere personale.

Da sempre convinta che la salute rappresenti un ottimo trampolino di lancio per il raggiungimento del benessere personale valuto chi si affida a me con totalità secondo un approccio biopsicosociale che pone al centro l’unicità della persona.

Per informazioni o appuntamenti, contattami tramite email/numero di telefono o lasciami un messaggio utilizzando il form sottostante

Se vuoi ritrovare il tuo benessere fisico iscriviti alla mia newsletter

Riceverai articoli, video e consigli che ti aiuteranno a stare bene e a ritrovare il tuo benessere.