Disciplina che affonda le sue radici nella Medicina tradizionale cinese, consiste nella stimolazione mirata di alcuni punti del corpo attraversati dai meridiani energetici. Le riflessologie sono più di una, nel mio studio utilizzo la plantare e la addominale.

Il principio alla base della riflessologia è che le zone riflessogene di mani e piedi sarebbero corrispondenti a organi interni e altre parti del corpo o, in detta in altri termini, ogni zona del piede e dell’addome sarebbe collegata, tramite una terminazione nervosa, a una zona della colonna vertebrale, ed a sua volta con un organo interno.

L’analisi delle zone riflessogene determina lo sviluppo della terapia successiva; a seconda che il disturbo sia di tipo linfatico ecc. si effettua il trattamento, l’eventuale consiglio di integrazione adeguato fino ad arrivare ad un completo riequilibrio del corpo.

Perché integrata?

La riflessoterapia che effettua  la dott.ssa Fabbri si intende integrata ad una analisi dell’energia degli organi interni, della postura, del sistema locomotore. Ad ogni terapia di riflessologia si affianca la cura per il locomotore, il digestivo, il linfatico in una visione integrata dell’equilibrio umano.