Parlare di benessere nella persona significa essere a conoscenza delle tre aree principali che costituiscono ognuno di noi: strutturale, chimico e mentale; ma soprattutto significa capire quanto siano fondamentali le sottili connessioni tra esse.

La parte strutturale è composta dal nostro sistema muscolofasciale e scheletrico, la parte chimica riguarda l’alimentazione e i processi digestivi del corpo, la parte mentale è il nostro modo di pensare e di rapportarci al mondo. Questi tre sistemi insieme formano il triangolo della salute in cui il benessere è al centro; l’equilibrio di queste parti è dato dall’equilibrio di ognuna delle singole, il disequilibrio di una o più di esse crea dei disagi con ripercussioni su tutto il corpo.

Per tornare al benessere in momenti di disequilibrio possiamo lavorare singolarmente su ogni sfera oppure con sistemi integrati di medicina alternativa. Il nostro lavoro permette al corpo di sciogliere le tensioni che si sono create nel tempo e riportarlo al giusto equilibrio.

– riflessologia plantare, antica tecnica di derivazione cinese utile sia per disequilibri strutturali che chimici

– ayurveda, tecnica indiana di massaggio ed alientazione, utilissima per riequilibrare le energie mentali

– manipolazione viscerale osteopatica, per le disfunzioni chimiche e mentali collegate agli organi interni

– detossificazione linfatica, agisce sul riequilibrio del sistema strutturale eliminando le tossine in eccesso nei tessuti corporei